Selezionare la regione
Please choose a region

Nota:

Accettate le nostre linee guide sull’utilizzo di cookie e di Google Maps per poter utilizzare questa funzione: su questo sito web utilizziamo cookie per potervi mostrare le informazioni nel modo più rapido e semplice possibile. Vengono impostati anche cookie di terzi, in particolare di Google (servizi: Google Maps, Google Analytics). Informazioni dettagliate in merito sono riportate nella nostra informativa sulla privacy. Inoltre utilizziamo Google Maps per potervi mostrare rivenditori vicino a voi e per potervi offrire funzioni di ricerca migliorate. A tal fine viene trasmessa la vostra posizione e il vostro indirizzo IP a Google Maps. Accettate l’uso dei cookie e l’uso della Google Maps API per poter utilizzare il nostro sito in ogni sua funzione.

Non avete effettuato l'ultimo aggiornamento?

La vostra versione del browser non supporta tutte le funzioni della nostra homepage.
Vi preghiamo di aggiornare il vostro browser.

Ci serve il vostro consenso.

Per potervi mostrare tutte le informazioni nel modo più semplice e rapido possibile in questo sito web utilizziamo i cookie. Per informazioni dettagliate al riguardo potete consultare la nostra informativa sulla privacy. Vi invitiamo ad acconsentire all’utilizzo dei cookie e di Google Maps per poter sfruttare appieno il nostro sito web. Qualora non intendiate accordare il vostro consenso, saranno utilizzati esclusivamente i cosiddetti cookie indispensabili e quelli a tutela della sicurezza. Questi sono imprescindibili per utilizzare questo sito web.

Impostazioni dei cookie

Qui potete personalizzare le impostazioni dei cookie sul nostro sito web. Di seguito e nella nostra informativa sulla privacy trovate informazioni dettagliate sui singoli cookie.

  • Cookie indispensabili.

    Nel momento in cui accedete al nostro sito, le vostre impostazioni relative alla lingua vengono salvate automaticamente per consentirvi di visualizzare la pagina nella lingua che preferite. Se cambiate attivamente Paese e lingua, le rispettive impostazioni saranno acquisite di conseguenza. Saranno memorizzati inoltre anche eventuali dati collegati necessari ad esempio per accedere all’area My Bike e poter riconoscere l’utente in tutte le pagine. Lo stesso vale per le informazioni di consenso all’utilizzo dei cookie. Senza il vostro consenso, i cookie non vengono immessi. Senza questi cookie non è purtroppo possibile utilizzare il nostro sito web.

  • Per la vostra sicurezza.

    Per garantire un invio sicuro di moduli, come ad esempio il modulo di contatto o per tutelare i dati di registrazione, utilizziamo un cosiddetto token csrf di protezione dagli attacchi CSRF (Cross Site Request Forgery). Ai fini della sicurezza è importante anche l’utilizzo del cookie”__cfduid“. Questo cookie consente di identificare i visitatori sulla base dell’utilizzo di un indirizzo IP comune e di confermare che la visita avviene da un dispositivo conosciuto, anche nei casi in cui il nostro sito web venga richiamato da una rete potenzialmente non sicura (ad es. da un locale pubblico).

  • Per un’esperienza eccellente per l’utente.

    Memorizziamo tramite i cookie il vostro codice postale o altri dati relativi alla località in cui vi trovate (sotto forma di indirizzi IP) per agevolarvi nella ricerca e indirizzarvi ai concessionari più vicini alla vostra città o alla vostra zona. Inoltre, attraverso un cookie memorizziamo l’ultima bicicletta che avete visualizzato per potervela ripresentare quando visiterete nuovamente il sito.

  • Per le nostre statistiche e l’ulteriore sviluppo.

    Nel nostro sito web utilizziamo cookie di terze parti, in particolare di Google. Per la raccolta di dati statistici utilizziamo Google Analytics. A questo scopo viene registrato un ID univoco attraverso il quale si rileva il comportamento dell’utente sul nostro sito web (numero di visite, durata della visita, ecc.). È necessario anche il consenso alla disattivazione del tracciamento di Google per il relativo ID di tracciamento. I cookie contribuiscono inoltre ad ottimizzare le prestazioni del sito web.

  • Google Maps.

    Per potervi suggerire il percorso più veloce per raggiungere i concessionari e fornire informazioni geografiche, utilizziamo Google Maps. I cookie consentono di salvare i dati sulla vostra posizione sotto forma di indirizzo IP, ID dispositivo e posizione del dispositivo da voi utilizzato. In questo modo abbiamo la possibilità di visualizzare direttamente i risultati relativi alla vostra città e alla vostra zona. A tal fine è necessario che acconsentiate all’utilizzo di Google Maps.

Restituire la lentezza alla vita quotidiana

Un’e-cargobike può sostituire l'auto nella vita di tutti i giorni? La famiglia altoatesina Silbernagl, composta da otto membri, ci ha provato. Il test è un’autentica sfida nella frenesia della vita quotidiana con sei bambini, la scuola di ciclismo, innumerevoli hobby all'aria aperta e le vacanze in famiglia in Sardegna. Come si difende la Load 75 contro il collaudato minibus di famiglia, anche in termini di emissioni di CO2?

La vita in famiglia senza auto è meno stressante

Com’è logico, naturalmente, i Silbernagl sono appassionati di bicicletta. Mamma Kathi, papà Hannes e i sei figli Nora, Mara, Lina, Jula, Ilvy ed Erik vivono a Lana, in Alto Adige, pochi chilometri a sud di Merano, dove gestiscono una scuola di ciclismo. Da fine aprile 2020 si è aggiunta alla flotta di famiglia una Load 75 di Riese & Müller. Perché? “Chiedete alle altre famiglie quanto possano essere rilassanti i viaggi in auto, anche brevi, con i bambini”, risponde Kathi strizzando l’occhio.

“Con la Load i chilometri che percorriamo in auto si sono drasticamente ridotti”, racconta. “Prima percorrevamo una media di circa 1300 chilometri al mese. Ora la media è grossomodo di 100 chilometri”. Al momento compiono la maggior parte degli spostamenti quotidiani con la Load, come lo shopping, i trasferimenti per i corsi sportivi o il trasporto dei bambini, ma anche escursioni con dislivelli di 1000 metri per raggiungere gli alpeggi dei dintorni.

Hanno trascorso la vacanza in famiglia in Sardegna. Per fare il viaggio hanno utilizzato il minibus di famiglia e le e-bike, compresa la Load, sono state caricate sul rimorchio. Il giro dell'isola ha trasmesso una nuova sensazione di libertà: grazie alle sospensioni complete di cui è dotata la Load, la famiglia ha potuto intraprendere esplorazioni anche su terreni accidentati e quindi raggiungere facilmente calette fuori dai soliti percorsi. Durante le soste di quattro-sette giorni, il minibus è rimasto a riposarsi all'ombra.

“Nel complesso la vacanza è stata molto più rilassante così che non in macchina.”

Katharina Silbernagl

Vale la pena di cambiare mentalità

Innanzitutto, però, la Load doveva dimostrarsi all’altezza: “Naturalmente bisogna cambiare abitudini e soprattutto mentalità. Se in passato si prendeva la macchina e si arrivava fino al Lago di Garda, ora esploriamo le destinazioni vicine”, Kathi Silbernagl ci vede molti vantaggi. “La rinuncia a utilizzare l’auto ha reso le gite molto più rilassanti. Lo stress di trovare poco traffico viene completamente a mancare. Non ci sono ingorghi, non si deve cercare un parcheggio. Possiamo fermarci ogni volta che qualcuno ha bisogno di qualcosa o deve andare in bagno. Noi e i bambini viviamo di più il paesaggio, le strade e le distanze e costruiamo attivamente nei più piccoli la sensibilità per la protezione dell'ambiente”. Se è vero che le mete delle escursioni nel suo paese d'origine sono in gran parte sconosciute, non sono però meno belle.

“Con i bambini piccoli, le attività per il tempo libero sono spesso limitate. Qui, nel territorio alpino intorno a Lana, i percorsi sono spesso troppo lunghi e troppo ripidi per i più piccini. Abbiamo rimandato ripetutamente molte gite a quando anche i piccoli potranno farcela, in modo da poterle vivere come famiglia. Con la Load possiamo portarli con noi senza problemi”, hanno detto i Silbernagl, che negli ultimi mesi hanno visitato tutti gli alpeggi dei dintorni in bicicletta, e i bambini, a differenza che con l’auto, si sono davvero goduti il viaggio.

Città – campagna – bicicletta?

“L'argomento principale a favore dell'auto, oltre al comfort, è la velocità”, dice Hannes. “Nelle città abbiamo bisogno di una buona infrastruttura di piste ciclabili. In città le auto non riescono assolutamente a dare il meglio di sé. Ma in campagna, dove le distanze sono maggiori, anche la velocità delle bike gioca un ruolo più importante”. Qui entrano in gioco le S-Pedelec. C’è però un aspetto da tenere in considerazione: le biciclette con pedalata assistita fino a 45 km/h possono transitare solo su strada, ma non sulle strade forestali che portano agli alpeggi e nemmeno sulle piste ciclabili che conducono al paese successivo.

Questo per la famiglia Silbernagl non va bene, perché solleva problemi pratici. Hannes ricorda: “Eravamo al barbecue di un amico che abita a 30 chilometri di distanza, con un dislivello di 300 metri. Grazie ai fanali siamo potuti rientrare dopo mezzanotte. Tre bambini hanno dormito nella Load. Per gli altri, che invece hanno pedalato, è stata un'avventura. Ma naturalmente è stata un'eccezione assoluta, con più di un'ora di viaggio nel cuore della notte”.

Quale veicolo ha un impatto più basso sul clima?

“Nel nostro caso, l’auto ha più chance di vincere perché la guidiamo solo a pieno carico. E quando ci spostiamo con le e-bike, naturalmente, abbiamo bisogno di molte bici. Anche questo consuma energia.” Kathi Silbernagl era quindi cauta rispetto alle sue aspettative.

L'auto per otto persone deve per forza essere un minibus, con un consumo medio di 12 litri per 100 chilometri. Se lo si divide per otto, si ha solo un litro e mezzo di benzina ogni 100 chilometri. Un consumo molto basso per un motore a combustione. Le emissioni ammontano a circa 300 grammi di CO2  per chilometro (vedi tavolo).

Dall’altro lato, otto biciclette elettriche emettono 43,2 grammi di CO2 per chilometro. Per la Load si deve calcolare qualcosa di più, ma più o meno si bilancia con le due e-bike dei bambini. Conclusione: rispetto al minibus completamente occupato, il trasporto familiare con le biciclette elettriche consente di tagliare circa il 70% delle emissioni di CO2.

Inoltre, se si tiene conto della batteria dell’e-bike, il conto sale: in media, produrre una batteria causa un’emissione tra 27,5 e 37,5 kg di CO2. 100 km in auto generano mediamente 19,7 kg di emissioni di CO2. Di conseguenza, passare a un’e-bike in media conviene già dopo soli 165 chilometri.

  • Calcolo emissioni di CO2 e-bike

    Mix di energia elettrica Germania

    565 g CO2/KWh

    Capacità della batteria

    24 V x 10 Ah = 240 Wh = 0,24 KWh

    Autonomia/carica

    30 km

    Durata batteria

    500 cicli di ricarica x 30 km = 15.000 km

    Inquinamento da CO2 per la produzione di batterie agli ioni di litio (EMPA)

    54 kg CO2/KWh

    Inquinamento da CO2 batteria e-bike da 240 Wh

    54 kg CO2/KWh x 0,24 KWh = 12,96 kg CO2

    Inquinamento da CO2 e-bike solo carico

    0,24 KWh/30km = 0,008 KWh/km

    0,008 KWh/km x 565 g CO2/KWh = 4,52 g CO2/km

    Inquinamento da CO2 e-bike per produzione batteria

    12,96 kg CO2/15.000 km = 0,864 g CO2/km

  • Emissioni di CO2 mobilità

    Auto a benzina; 8 l/100 km

    200 g CO2/KWh

    Auto Diesel: 4l/100 km

    124 g CO2/KWh

    ÖPNV

    53 g CO2/persona/KWh

    Treno traffico locale

    95 g CO2/persona/KWh

    Treno traffico a lunga percorrenza

    52 g CO2/persona/KWh

    Aereo

    369 g CO2/persona/KWh

    Moto a benzina: 2 l/100 km

    50 g CO2/KWh

    E-bike (mix di energia elettrica incl. batteria)

    5,4 g CO2/KWh

  • A proposito della famiglia Silbernagl e della Bikeacademy Lana

    Hannes Silbernagl (40 anni) è un informatico e percorre le montagne in lungo e in largo in bicicletta fin dalla prima giovinezza. Nel 2016 ha trasformato la sua passione in un lavoro e ha fondato la scuola di ciclismo Bikeacademy Lana. Ora guida gli gruppi di vario genere attraverso le Alpi e in giro per la sua terra altoatesina.

    Katharina Silbernagl (36 anni) è un'insegnante di informatica a tempo pieno e mette in pratica i suoi buoni propositi pedalando quasi 30 chilometri al giorno per andare al lavoro. Ha completato la sua formazione come Guida di Mountainbike nel 2016.

    Una delle cose che hanno più a cuore è trasmettere ai loro sei figli, Nora (14), Mara (11), Lina (9), Jula (7), Ilvy (5) ed Erik (2), l'amore per le Alpi. Ora i due bambini più piccoli trovano posto sulla Load 75 insieme all'attrezzatura da arrampicata, da nuoto o da escursionismo e alle provviste per otto persone.